Richiedi 5 Preventivi ai migliori
Negozi di Arredo Ufficio

Home - Ufficio e giardino - Arredo Ufficio

Preventivi e consulenza personalizzata

Se devi arredare un ufficio e stai informandoti su prodotti e prezzi sei nel posto giusto. A tua disposizione ecco al consulenza dei migliori negozi del settore. Puoi visualizzare qui tutte le offerte disponibili per scrivanie direzionali e operative, sedute, armadi...
Comodamente da casa e senza impegno potrai richiedere infrìromazioni e prezzi dei prodotti che fanno al caso tuo.
Riceverai fino a 5 preventivi dai rivenditori della tua zona, per cofrontare i prezzi e paragonare le offerte ricevute.
A tua disposizione poi in negozio avrai arredatori esperti per stendere il progetto d'arredo dei tuoi locali e farti consigliare sulle migliori soluzioni.
I vantaggi dell'e-commerce si uniscono ad una consulenza personalizzata. 

5 buone regole per progettare l’ambiente ufficio

Il tempo passato in un luogo di lavoro come un ufficio è sufficiente a fare sì che si debba vivere in uno spazio accogliente, ordinato, comodo ed efficiente allo scopo di enfatizzare il benessere di ogni singolo lavoratore. 


Ecco allora 5 regole da tenere in considerazione per la progettazione di un arredo ufficio:

  • Ambiente ordinato: l’ufficio deve essere efficiente, ordinato e pulito. Archivi, spazi adeguati e disposti in maniera logica e con criterio, mobili e arredi funzionali, capienti e personalizzabili in base alle necessità: questo predisporrà senza dubbio il lavoratore ad una maggiore efficienza e qualità del lavoro;
  • Ambiente accogliente: moderno, funzionale e accogliente. Questa è l’immagine che deve dare un ufficio. Un arredo piacevole, moderno, minimale e pulito garantirà una sensazione di benessere e incentiverà a produrre con più efficienza;
  • Ergonomia: piani di lavoro e sedute devono garantire adeguata ergonomia per il lavoratore, una corretta postura, garantendo una postazione di lavoro ad hoc;
  • Silenzio: il rumore non aiuta la concentrazione. Importantissimo quindi, suddividere le zone comuni dedicate a ufficio con pannelli fonoassorbenti che otre ad attutire i rumori fastidiosi garantiscano l’adeguata privacy;
  • Illuminazione: è fondamentale garantire una corretta illuminazione in uno spazio di lavoro. Sono infatti necessari dai 300 ai 400 Lumen per mq, per l’illuminazione del piano di lavoro.

I vari modelli di scrivnia

Complemento d’arredo fondamentale per uno studio o per un ufficio perfetto, la scrivania comunica lo stile e la personalità del lavoratore. Al fine di svolgere il lavoro in maniera efficiente è bene che la scrivania si adatti alle più personali esigenze. Esistono postazioni di vario genere tra cui scegliere, con caratteristiche differenti, tra cui design, estetica, forma, materiali.

Inoltre è fondamentale chiarire la differenza tra le varie tipologie funzionali:

  • scrivanie presidenziali: sono i tavoli da ufficio di rappresentanza, essenziali, lineari, di dimensioni maggiori rispetto alle altre due. Devono essere funzionali, confortevoli e trasmettere managerialità e prestigio;
  • scrivanie direzionali: sono una via di mezzo tra le presidenziali e le operative, con un adeguato compromesso tra stile e comfort. Ergonomiche, estetiche e di design, sono essenziali ma al tempo stesso è importante comunichino i valori dell’azienda ai clienti e ai partner commerciali;
  • scrivanie operative: i tavoli destinati alle stanze degli impiegati, postazioni funzionali, pratiche e confortevoli ed ergonomiche. La tipologia e le caratteristiche variano in relazione al lavoro da svolgere e alla necessità di interagire coi colleghi. Possono essere ad angolo o lineari, modulari, con cassettiere o contenitori componibili, confortevoli e versatili.

Le sedute per ufficio

Le sedute operative Le scrivanie devono essere completate con un’adeguata scelta delle sedie considerandone i braccioli, il piano di seduta e lo schienale in termini di ergonomia, estetica e funzionalità: devono inoltre avere un poggiapiedi oppure garantire di poter posare i piedi a terra comodamente. Devono essere garantiti 50-70 cm di distanza dallo schermo del pc che deve essere frontale al lavoratore.

Le sedute sono di due tipologie:
Sedute direzionali: sono destinate agli uffici di chi assume alte posizioni, si caratterizzano per i materiali differenti e più pregiati rispetto a quelle operative. Saranno inserite in uffici di rilievo ed eleganti e spesso potranno anche caratterizzarsi di particolari e dettagli più pregiati. 
Sono talvolta più simili a poltrone, con ricche imbottiture sia nella seduta sia nello schienale, in pelle e dal design ricercato. Presentano sia braccioli sia ruote per coniugare funzionalità ed estetica. 
L’obiettivo di questa seduta, oltre al comfort del fruitore, è la comunicazione dello standard aziendale: trasmettere autorevolezza e pregio;
Sedute operative: sono caratterizzate da rivestimenti meno pregiati delle precedenti come tessuti e retine ma dotati di buone caratteristiche di traspirabilità e resistenza poiché utilizzate a lungo nella giornata. 
Sono dotate di regolazioni di schienale e sedile affinchè siano regolabili su misura dell’utente per garantire l’ergonomia e la corretta posizione.

Le cassettiere e i mobili contenitori

I vani contenitori per l’ufficio sono indispensabili per ottimizzare lo spazio di lavoro, renderlo funzionale ed efficiente il più possibile. Spazi di archiviazione, mobili, cassettiere, mobili contenitori e librerie: materiali, forme e design dovranno essere scelti e valutati con cura affinchè lo spazio risponda il più possibile a criteri funzionali e distributivi ottimali per chi deve lavorare al suo interno.

Vediamo ora le varie tipologie e le caratteristiche.

  • Armadietti professionali: esistono soluzioni da parete o da appoggio a terra, utili a organizzare le varie cartelle per essere velocemente individuate. Possono essere dotati di serratura a chiave oppure aperti, realizzati in metallo o legno, presentano design dai più industriali ai più moderni e minimali;
  • Armadio: elemento di arredo di grandi dimensioni utile a contenere al suo interno la cancelleria, le cartelle, i documenti e quanto necessario. Può essere realizzato in vetro, in metallo o legno, scelte da definire in relazione all’ambiente circostante e alle necessità di utilizzo;
  • Scaffalature: a scelta, possono essere da parte oppure da appoggio a pavimento, sono ideali per riporre libri e quanto necessario. Design a ripiani o cubi contenitori con ceste in base alle necessità;
  • Librerie: pulita, essenziale e utile a riporre libri, evitando oggettistica e altro deve essere adeguata al numero di libri da riporre.