Richiedi 5 Preventivi ai migliori
Negozi di Mobili Porta Tv

Home - Arredamento Casa - Mobili Porta Tv

Ottieni fino a 5 preventivi gratuiti

Se stai cercando un mobile TV per il tuo soggiorno guarda le offerte dei migliori negozi di arredamento e informati comodamente da casa sui costi. Puoi contattare i rivenditori della tua provincia per richiedere un preventivo gratuitamente. Ne riceverei fino a 5 che potrai confrontare per decidere poi a chi rivolgerti per ottenere un progetto personalizzato. Ti accorderai poi con il negozio da te scelto: qui ti attendono arredatori esperti che sapranno rispondere alle tue esigenze con i migliori prodotti sul mercato. 

Le varie tipologie di mobili TV

Sempre più spesso il televisore è il pezzo forte del soggiorno e il /strong>mobile TV deve quindi risponde a una doppia funzione:

  • arredare il living;
  • sostenere lo schermo.
Ma come scegliere il prodotto più adatto?
Occorre prima di tutto individuare le caratteristiche di questo complemento d’arredo: materiali, forma e accessori, e capire quale combinazione di questi tre elementi si confà all’ambiente che andremo ad arredare.
Per far chiarezza distingueremo quindi alcune tipologie di porta TV:
  • in legno: uno dei materiali più versatili in tema di finiture e stile. Dal classico al moderno, avremo in commercio una ricca offerta di essenze e di configurazioni più o meno tradizionali;
  • in metallo: leggero ed essenziale, stilizzato e colorato. I modelli in alluminio o acciaio rispondono a progetti d’arredo minimali e moderni;
  • in vetro: resistente e antigraffio, facile da mantenere pulito, rende la schermo TV protagonista grazie alla sua trasparenza;
  • a scomparsa, una soluzione perfetta per chi il televisore lo vuole nascosto all’interno del mobile;
  • sospeso e/o orientabile: libera lo spazio a terra e permette di agganciare lo schermo dove si vuole grazie a stabili staffe e a basi girevoli che danno modo di guardare l’apparecchio in diversi punti della stanza (ideale in cucina);
  • con cassetti, ante o libreria, per contenere con discrezione documenti, libri e device televisivi;
  • con ruote, montate su arredi leggeri e trasportabili da un capo all’altro della casa;
  • componibile, ovvero caratterizzato da: elementi su misura che consentono di istallare il monitor all’altezza desiderata, vani più o meno capienti e numerosi e finiture personalizzate.

A che altezza appendere il porta TV sospeso

Non esiste un principio universale per stabilire a che altezza appoggiare lo schermo televisivo e sicuramente i mobili porta TV che permettono di regolare a piacere l’altezza del monitor sono quelli più apprezzati, in quanto vengono incontro alle più svariate esigenze visive.
Possiamo però dire che per fissare con precisione la posizione del televisore occorre analizzare alcuni aspetti:

  • Da dove si guarda la TV? Da seduti, da sdraiati, stando in piedi? Sono difatti gli occhi dell’osservatore il punto di partenza per definire l’altezza da terra della tivvù. Stabilito il livello a cui essi si trovano, l’apparecchio avrà il suo centro un po’ al di sotto dello sguardo (1/3 del monitor starà sopra agli occhi, 2/3 sotto). Ciò non toglie che l’apparecchio può anche essere posato a terra.
  • La grandezza dell’apparecchio televisivo è poi un altro elemento da considerare, soprattutto quando si parla di distanza. Più il monitor è ampio più il punto di osservazione sarà distante dal mobile.
  • Anche la luce influenza la qualità della visione, sia quella naturale che quella provenienti da fonti artificiali. Occorre evitare contrasti troppo netti tra luce e ombra per non affaticare la vista. Non a caso sono nati mobili tv con illuminazione integrata, in cui le barre Led sono nascoste nella parte posteriore del video.

Dove collocare il mobile TV

I mobili porta tv vengono generalmente progettati già pensando all’ambiente in cui verranno inseriti, esistono infatti 3 grandi categorie:

  • i modelli per il soggiorno, i più diversi per design e materiali, accessori e funzionalità. Sono dotati spesso di sistema passacavi e a volte anche di altoparlanti integrati, comandi motorizzati e strutture componibili;
  • i prodotti per la camera da letto. Si parla generalmente di armadi con tv integrata, in cui lo schermo può essere lasciato a vista e agganciato a un pannello, oppure può nascondersi dietro le ante battenti o scorrevoli dell’armadiatura. In molti casi il monitor può essere orientato;
  • gli arredi passepartout sospesi o su ruote. I primi, dotati di staffe e strutture girevoli sono perfetti per televisori compatti e vengono utilizzati in cucina, cameretta, piccole stanze, ecc. I secondi, con ruote piroettanti dotate di fermi, hanno dimensioni minime e sono attrezzati con semplici ripiani e disponibili sia in vetro, che legno e metallo.