Richiedi 5 Preventivi ai migliori
Negozi di Zanzariere

Home - Accessori Casa - Zanzariere

Consideraioni prima dell'acquisto

Prima di scegliere le zanzariere è importante soffermarsi su alcune considerazioni:

  1. Frequenza con cui si aprono le finestre e/o i balconi in questione
  2. Misure dei serramenti
  3. Ingombro del cassonetto e delle guide.


Si consiglia inoltre di definire con esattezza il budget disponibile, perché le tipologie n commercio sono tante e la forbice dei prezzi è davvero molto ampia. Molto utile può essere stabilire, in fase pre-acquisto, quale materiale sia più adatto: ci sono zanzariere in fibra naturale, in fibra sintetica, ma anche in metallo galvanizzato, alluminio, acciaio inox, fibra di vetro.

Determinante è il luogo in cui si abita: se si tratta per esempio della campagna, dove per gran parte dell’anno si è assillati non solo dalle zanzare e dalle mosche ma anche dai tafani e dalle cimici, sono decisamente preferibili i modelli a rullo o magnetici; se si vive in città, può bastare anche un modello a battente. Ma scopriamo insieme, appunto, le diverse tipologie. 

Nei negozi specializzati avrete a disposizione la consulenza di professionisti, che studieranno insieme a voi la soluzione più adatta per i vostri serramenti. Ecco intanto una panoramica dei vari modelli disponibili.

Zanzariera avvolgente a rullo

Questa è la tipologia più comune e facile da montare. Si adatta sostanzialmente a qualsiasi infisso anche perché è possibile realizzarla su misura. La struttura è composta da un piccolo cassonetto di protezione che contiene la rete, la quale scorre verso il basso o verso l’alto tramite due guide montanti laterali. La praticità, l’efficacia e la pulizia facile sono indiscutibili pregi di questa soluzione, che però non risulta molto adatta a finestre di dimensioni contenute né a porte con forme e dimensioni fuori dagli standard.

Zanzariera a battente

É un secondo infisso a tutti gli effetti, che si colloca parallelamente a quello principale ed è composto da una o due ante a battente. Può essere con o senza maniglie. Si apre verso l’esterno ed è particolarmente adatto alle porte finestre che prevedono un frequente passaggio, come quelle che danno su un balcone oppure un terrazzo.

Nella maggior parte dei casi la struttura è in alluminio e la rete è in fibra di vetro. Queste zanzariere sono comode per le persone con ridotta mobilità.

Zanzariera elettrica

É poco utilizzata per gli interni domestici e, di contro, diffusa in spazi esterni come giardini, terrazzi, aree outdoor di locali pubblici. È composta da una lampada fluorescente o germicida (la potenza e le lunghezze d’onda sono variabili) e da una griglia metallica.

Gli insetti vengono attirati dalla luce e poi fulminati. L’efficacia di questo dispositivo è fuori discussione ma, funzionando solo con l’elettricità, necessita di una presa di corrente. Inoltre non è piacevole vedere gli insetti carbonizzati e avvertire una sia pur lieve puzza di bruciato. Come se non bastasse, in questo modo muoiono anche creature per nulla fastidiose e nocive come le farfalle e le falene.

Zanzariera elettrica

É poco utilizzata per gli interni domestici e, di contro, diffusa in spazi esterni come giardini, terrazzi, aree outdoor di locali pubblici. È composta da una lampada fluorescente o germicida (la potenza e le lunghezze d’onda sono variabili) e da una griglia metallica.

Gli insetti vengono attirati dalla luce e poi fulminati. L’efficacia di questo dispositivo è fuori discussione ma, funzionando solo con l’elettricità, necessita di una presa di corrente. Inoltre non è piacevole vedere gli insetti carbonizzati e avvertire una sia pur lieve puzza di bruciato. Come se non bastasse, in questo modo muoiono anche creature per nulla fastidiose e nocive come le farfalle e le falene.

Le soluzioni a incasso

Sono perfette per chi non desidera ci siano “tracce visive” e nel caso di ristrutturazioni o nuove costruzioni. Il profilo in alluminio, infatti, viene completamente integrato nel serramento e quindi nascosto. Queste zanzariere possono essere realizzate anche su misura e sono adatte a qualsiasi ambiente, compresi quelli molto estesi.

Con apertura laterale o verticale, comode e pratiche, hanno un solo difetto: costano più delle altre tipologie. Questa la ragione per cui si vedono spesso nelle case di lusso.

Zanzariera magnetica

Le zanzariere magnetiche sono attualmente le più pratiche ed economiche. E notevole è il loro grado di funzionalità. Si tratta di pannelli di poliestere che si applicano lungo i bordi di finestre e porte finestre per mezzo di piccole fasce adesive. Non occorre neanche una vite.

Grazie alla funzione attrattiva dei magneti, si aprono e si richiudono velocemente quando qualcuno passa; non bisogna, quindi, usare le mani. Ecco perché sono praticamente il massimo anche per chi ha bambini e animali domestici che girano continuamente per casa. Il neo? Non vengono realizzate su misura.

Zanzariera plissettata

Questo tipo di zanzariera è l’optimum per le finestre piccole e le porte di passaggio in casa. La struttura a molla permette di regolare l’apertura del pannello in base alle proprie esigenze, il telaio è molto resistente, in Pvc, ma al contempo molto sottile, di conseguenza l’ingombro risulta davvero minimo (max 5 mm).

Si sceglie fra zanzariere plissettate con apertura laterale e modelli che si aprono invece in senso verticale. Ampia è a la gamma relativa ai colori e alle dimensioni, però si sappia che anche questa figura fra le soluzioni più costose, soprattutto se il telaio e la rete sono di elevata qualità.

Zanzariera a pannello fisso

Sono fatte semplicemente con un telaio e una rete. Costano poco e si realizzano su misura, questi i pregi. D’altra parte, essendo fisse, non si possono aprire e chiudere spesso né facilmente. Ecco perché vengono scelte per serramenti particolari, per esempio oblò, abbaini, lucernari, finestre ad arco o a trapezio, sopraluce, finestre a bilico.